Partendo dal mito dei fratelli di Argo che se le davano di santa ragione già nell’utero materno, passando per Matrix e il bon ton e finendo con una delle 4 Virtù cardinali ci siamo chiesti…in che modo va approcciato l’altro? Con diffidenza o con fiducia? Possiamo stare tranquilli che saprà mantenere la giusta distanza o dovremo a priori considerarlo come un infetto scriteriato pronto ad ungerci col suo virus? E la mascherina obbligatoria ci servirà come scusa per non sorridere al prossimo o ci farà sorridere più forte affinché il sorriso si trasmetta attraverso gli occhi? Questo è il mio intervento all’interno della videoconferenza organizzata dal Centro di Psicologia “La casa sull’albero” di Bari.

Link al video completo su facebook